Diventare un traduttore: consigli ed errori da evitare

Si dice che basta conoscere una lingua per poter tradurre,ma la verità è che buon traduttore deve avere molte altre competenze. Scopriamo quali.

Il ruolo del traduttore è quello di mettere in contatto le persone e le culture. È un lavoro difficile, ma che arricchisce — uno di quelli in cui il merito è riconosciuto e ricompensato a livello sia economico che personale. Per coloro che pensano di entrare nel mondo della traduzione, ecco alcuni aspetti essenziali da considerare per offrire buoni servizi di traduzione:

Per diventare un traduttore di successo è necessario possedere determinate conoscenze

  • Competenze linguistiche. Un titolo in traduzione ed esperienze in un settore tecnico sono un valore aggiunto. Si può sempre iniziare come volontari o tirocinanti, così da acquisire maggiori competenze.
  • Competenze tecniche. È necessario avere almeno una conoscenza base di tutti i programmi di MS Office. La conoscenza degli strumenti di traduzione assistita (CAT tools) è un ulteriore vantaggio. 
  • Competenze aziendali. Come liberi professionisti, dovrete negoziare con i vostri clienti, nonché gestire tutte le pratiche aziendali.

Evitate errori da principianti

  • Evitate errori linguistici. Costruirsi la reputazione di un traduttore che consegna lavori di qualità in tempo è essenziale quando si inizia a intrecciare relazioni con clienti e agenzie. Continui errori grammaticali, di uso, di sintassi o di tempo possono danneggiare profondamente la vostra reputazione. Per evitare questi errori non accettate lavori che non siete in grado di gestire e rimanete nel vostro campo di specializzazione.
  • Non aspettate che sia il lavoro a venire da voi; andate voi a cercarlo. Trovate un ampio ventaglio di potenziali clienti e tenete un registro di tutti i vostri contatti.
  • Costruite la vostra rete. Per allargare la vostra rete di contatti, unitevi ad associazioni, chiedete consigli e ottenete una certificazione. L’AITI – Associazione Italiana Traduttori e Interpreti, la principale associazione di traduzione in Italia, o l’ATA – American Translators Association, il più importante riferimento in questo campo negli Stati Uniti, possono essere un buon punto da cui partire.

Considerate le agenzie di traduzione

  • Ampliate la vostra rete. Un’agenzia di traduzione può trattare con un ampio portfolio di clienti; è un modo ideale per farvi dei contatti utili. Ricordatevi che nel mercato della traduzione si conoscono tutti — più persone sanno del vostro lavoro e più opportunità avrete.
  • Migliorate le vostre competenze. L’agenzia vi insegnerà a mantenere attive la vostra mente e le vostre conoscenze e a garantire la qualità dei vostri servizi. Valutate anche i benefici che si possono trarre dalla reputazione di un’agenzia.
  • Guadagnate stabilità lavorativa. Nella situazione attuale di crisi economica, soprattutto nel mondo instabile della traduzione, la stabilità lavorativa è preziosa.

Traduzione in italiano: Alessia Benincasa

Venite a conoscere la nostra agenzia di traduzione.