5 consigli per diventare traduttore finanziario

Il traduttore finanziario è sempre più richiesto, ma sono necessari diversi requisiti per avere successo e ottenere la completa padronanza nel settore.

Molti traduttori cominciano come generici e, in seguito, si specializzano in settori più tecnici come la traduzione finanziaria, medica o anche giuridica. I traduttori finanziari operano in tutti i tipi di attività bancarie, fiscali, borsistiche e, più in generale, economiche. Se questa figura è sempre più richiesta e i guadagni sono allettanti, diventare traduttore finanziario non è alla portata di tutti… Ecco qualche consiglio per specializzarvi nell’ambito finanziario.

1. Formatevi, sia in traduzione che in finanza

È richiesto, generalmente, un diploma universitario per coloro che vogliono intraprendere la carriera di traduttore. Potete scegliere se seguire una formazione universitaria in linguistica e traduzione oppure ottenere un diploma nelle materie finanziarie che vi interessano maggiormente, integrando una scuola di economia e management o seguendo un corso di studi contabili e finanziare che potrete sfruttare in seguito per sviluppare delle competenze in traduzione.

2. Dominate le vostre aree di competenza

Essere traduttore finanziario significa avere l’esperienza necessaria per interpretare dei rapporti di gestione di fondi d’investimento, delle analisi di borsa o anche degli studi macroeconomici in diversi settori come la finanza, le assicurazioni, la contabilità, le revisioni… perciò, è meglio sapere di cosa parlate! In altre parole, il traduttore finanziario è anche un contabile, un investitore, un assicuratore… Per restare aggiornati sugli ultimi avvenimenti, leggete la stampa anglofona! Forbes, il Financial Times, il Wall Street Journal, tra i più famosi, o ancora The Economist e il Business Week sono dei riferimenti indispensabili nel mondo della finanza.

3. Identificate i vostri limiti e le vostre priorità

Bisogna porsi le giuste domande prima di lanciarsi. Quanto tempo siete disposti a dedicare alla vostra formazione? Siete in grado di affrontare delle responsabilità laddove si presentino? Fin dove siete disposti ad arrivare? Prima di mostrare il vostro talento di traduttori, dovete dimostrare quanto valete come esperti. La formazione può essere lunga, ma il gioco vale la candela. Nel 2011, il salario settimanale medio in questo settore era di 1230 $.

4. Siate adattabili

Il mondo della finanza è in continuo movimento. Dai tabloid ai tassi di cambio delle valute, dovrete adattarvi costantemente ai cambi di variabili. Se siete ambiziosi e desiderate lavorare per delle grandi compagnie finanziarie o istituti assicurativi, dovrete spostarvi in base alle curve e ai grafici e, a volte, sarete costretti a cambiare città e trasferirvi dove si concentra la vostra attività!

5. Unitevi alle associazioni di traduttori finanziari

Alcune imprese possono chiedere che i traduttori facciano parte di un’associazione di traduttori, terminologi e interpreti finanziari. Coloro che non sono diplomati presso queste istituzioni possono richiedere delle equipollenze. Ma queste associazioni formano anche una rete interessante che vi può permettere di trovare più efficacemente un impiego o, perché no, di creare il vostro studio di traduttori finanziari personale.

Si tratta di un profilo sempre più ricercato dai diversi istituti finanziari e i guadagni possono diventare elevati per coloro che accumulano le specializzazioni linguistiche e finanziarie.

Scoprite la nostra agenzia di traduzione.