7 tecniche di traduzione per facilitare il tuo lavoro

This post is also available in: Inglese Neerlandese Francese Spagnolo Tedesco

Così come esistono diversi tipi di traduzione e diversi metodi di traduzione, esistono anche diverse tecniche di traduzione.

Oggi parleremo delle tecniche di traduzione. Così come esistono diversi tipi di traduzione e diversi metodi di traduzione, esistono diverse tecniche di traduzione.

Qual è la differenza tra un metodo di traduzione e una tecnica? È molto semplice: un metodo di traduzione viene applicato all’intero testo da tradurre, mentre una tecnica di traduzione può variare all’interno dello stesso testo a seconda degli specifici elementi verbali da tradurre. La tassonomia classica delle procedure di traduzione risale al 1958 ed è opera di JP Vinay e J. Darbelnet. Si compone di sette categorie:

1. Prestito

Il prestito è una tecnica di traduzione che prevede l’utilizzo della stessa parola o espressione del testo originale nel testo di destinazione. La parola o l’espressione presa in prestito è solitamente scritta in corsivo. Si tratta di riprodurre un’espressione nel testo originale così com’è. In questo senso, è una tecnica di traduzione che in realtà non traduce…

Esempio: Il gaucho indossava un sombrero nero e un vecchio paio di bombacha consumati.

2. Calco

Un calco consiste nel creare o ricorrere a un neologismo nella lingua di destinazione adottando la struttura della lingua di partenza.

Esempio: La parola tedesca handball si traduce in spagnolo con balonmano. Oppure il termine inglese skyscraper è gratte-ciel in francese  e grattacielo in italiano.

3. Traduzione letterale

Questa tecnica prende il nome di traduzione letterale o metafrasi. Ciò significa che la traduzione viene fatta parola per parola, dando luogo a un testo nella lingua di destinazione che è tanto corretto quanto idiomatico. Secondo Vinay e Darbelnet, una traduzione letterale può funzionare solo con lingue estremamente vicine in termini culturali. Una traduzione di questo tipo è accettabile solo se il testo tradotto conserva la stessa sintassi, lo stesso significato e lo stesso stile del testo originale.

Esempio: Quelle heure est-il?Che ora è?

4. Trasposizione

La trasposizione implica il passaggio da una categoria grammaticale a un’altra senza alterare il significato del testo. Questa tecnica di traduzione introduce un cambiamento nella struttura grammaticale.

Esempio: The President thinks thatSecondo il Presidente

5. Modulazione

La modulazione consiste nel cambiare la forma del testo introducendo un cambiamento o una prospettiva semantica.

Esempio: Maybe you’re right.Potresti non aver torto.

6. Equivalenza o Riformulazione

Si tratta di una tecnica di traduzione che utilizza un’espressione completamente diversa per trasmettere la stessa realtà. Attraverso questa tecnica è possibile tradurre nomi di istituzioni, interiezioni, modi di dire o proverbi.

Esempio: Once burned, twice shyGatto scottato teme l’acqua fredda

7. Adattamento

L’adattamento, chiamato anche sostituzione culturale o equivalente culturale, consiste nel sostituire un elemento culturale del testo originale con uno più adatto alla cultura della lingua di destinazione. Ciò consente di ottenere un testo più familiare e completo.

Esempio: baseballcalcio

A partire dagli anni Sessanta, diversi autori (Michel Ballard, Hélène Chuquet, Michel Paillard, ecc.) hanno messo a punto altri metodi di traduzione, come l’esplicitazione (introduce dettagli specifici nel testo della lingua di destinazione), la collocazione (utilizza una sequenza di parole che di solito vanno insieme nella lingua di destinazione) e la compensazione (dove un’allusione o un riferimento non appare nella stessa parte del testo della versione originale, ma più avanti nel testo di destinazione).

Scopri la nostra agenzia di traduzione.