5 CAT tools che tutti i traduttori dovrebbero utilizzare

This post is also available in: Inglese Francese Spagnolo Tedesco

L’elenco dei migliori strumenti di traduzione assistita (CAT tools). Strumenti essenziali per traduzioni di qualità a tempo record!

In questo articolo faremo una rassegna dettagliata dei CAT tools, un kit essenziale dei traduttori professionali per servizi di traduzione rapidi e di alta qualità.

1. Software di memoria di traduzione

Il software di memoria di traduzione, che divide i testi da tradurre in unità chiamate «segmenti», è di gran lunga il CAT tool più conosciuto. Mentre il traduttore avanza nella traduzione del documento, il software memorizza il testo in un database di segmenti già tradotti. Quando il software riconosce che un nuovo segmento è simile a un segmento già tradotto, suggerisce al traduttore di riutilizzarlo. Alcuni programmi di memoria di traduzione non funzionano con i database creati durante una traduzione, ma con documenti di riferimento precaricati.

Alcuni esempi di software di memoria di traduzione: Trados Workbench, DéjàVuX, SDLX, Star Transit, MultiTrans, Similis, MetaTexis

2. Software per motori di ricerca per le lingue

I motori di ricerca linguistici funzionano come i motori di ricerca tradizionali, tranne per il fatto che non cercano risultati su Internet, ma si servono di un ampio database di memorie di traduzione. L’obiettivo è trovare, in queste banche dati, frammenti di testi precedentemente tradotti che corrispondano al nuovo testo da tradurre. Il dizionario di contesto multilingue Linguee è uno di questi.

3. Software per la gestione della terminologia

Tra i CAT tools, c’è anche un software di gestione della terminologia. Con programmi di questo tipo, il traduttore può cercare automaticamente i termini in un nuovo documento all’interno di un database. Alcuni di questi sistemi permettono al traduttore di aggiungere, nel database, nuove coppie di parole che corrispondono e verificare il testo utilizzando varie funzioni; il traduttore può quindi comprovare se questo o quel termine è stato tradotto correttamente e coerentemente in tutta la bozza. Ecco tre esempi di questo tipo di software: SDL MultiTerm, LogiTerm e Termex.

4. Software di allineamento

I programmi di allineamento del testo consentono al traduttore di costruire una memoria di traduzione utilizzando il testo di partenza e il testo d’arrivo: il software divide i due testi in segmenti e cerca di determinare quali segmenti concordano tra loro. Il risultato di questa operazione può essere importato in un software di memoria di traduzione per traduzioni future. Ecco quattro esempi di software di allineamento: Bitext2, Tmx Bligner, YouAligne LF Aligner.

5. Traduzione automatica interattiva

La traduzione automatica interattiva assomiglia ai programmi che si utilizzano per scrivere messaggi sul cellulare: il programma cerca di prevedere come il traduttore umano tradurrebbe una frase o un frammento di frase.

Altri programmi linguistici di aiuto al traduttore

Infine, è opportuno prendere in considerazione anche altri software linguistici molto utili per i traduttori:

  • Correttori ortografici (Proofread).
  • Correttori grammaticali (Grammaticale, Reverso)
  • Database terminologici o dizionari online, come TERMIUM Plus e IATE.
  • Strumenti di ricerca «full text» e indicizzazione che consentono di effettuare ricerche su testi già tradotti o documenti di riferimento di ogni genere, come ad esempio ISYS Search Software e DTSearch Desktop .
  • Software per le concordanze, strumenti di riferimento utilizzati per cercare una parola insieme al suo contesto in un corpus monolingue, bilingue o multilingue (come un bitext o una memoria di traduzione).
  • Software per la gestione dei progetti. Con questo programma, un project manager di una società di traduzione può organizzare progetti complessi assegnando attività di traduzione a diversi traduttori e tenere traccia dell’avanzamento di ciascuno di essi.

Scopri la nostra agenzia di traduzione.